Pneumatici Sotto Controllo – Ordinanze Invernali

Pneumatici Sotto Controllo

Pneumatici invernali

Consentono la mobilità in sicurezza per tutto l’inverno senza dover montare dispositivi supplementari di aderenza.
I pneumatici invernali di ultima generazione, ed in particolare quelli con anche il pittogramma alpino, forniscono prestazioni superiori in aderenza, motricità, frenata nelle condizioni critiche e mantengono buone prestazioni anche su strada asciutta.
 
Montaggio omogeneo: si raccomanda di montare 4 pneumatici invernali per avere comportamenti omogenei sugli assi e mantenere stabilità in curva e frenata. 
 
Marcatura: la disciplina prescrive la marcatura M+S o M.S o M&S.
 
Per questi pneumatici non sono previste limitazioni di periodo d’uso, a condizione che abbiano codice di velocità uguale o superiore a quello indicato in carta di circolazione.
I costruttori consigliano l’utilizzo di pneumatici idonei al periodo stagionale.
I pneumatici invernali montati nella stagione fredda possono avere un codice di velocità inferiore a quello previsto per il veicolo, ma non inferiore a Q (160 km/h) secondo le normative vigenti.
 
E’ necessario ricordare al conducente tale limite con un’indicazione visiva interna alla vettura.
Il montaggio di pneumatici invernali con codice di velocità inferiore a quello previsto, può essere contestato in fase di controlli su strada e in sede di revisione laddove avvengano non nella stagione invernale, ma in un periodo dell’anno diverso ed il particolare in zone geografiche con temperature elevate.
Nel caso in cui la Carta di Circolazione indichi varie misure alternative di pneumatici, il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti chiarisce con comunicazione Prot. n. 335M361 del 30/09/04 che è possibile equipaggiare gli autoveicoli con pneumatici invernali “corrispondenti ad una qualsiasi delle misure indicate sulla Carta di Circolazione”.
 

Come lo riconosco?

Tutti i pneumatici invernali destinati alle autovetture devono essere omologati.
L’omologazione è il riconoscimento ufficiale dell’Autorità della conformità ad una specifica tecnica o regolamento.
L’UE ha da tempo reso obbligatoria l’omologazione degli autoveicoli e di alcuni suoi componenti. Solo prodotti conformi possono essere immessi sul mercato.
Per i pneumatici l’omologazione è indicata dal marchio “E” seguito da un numero che identifica il Paese che ha rilasciato l’omologazione e da un numero di serie.
Le modifiche introdotte dal Nuovo Codice della Strada stabiliscono il divieto di importare, produrre, vendere e montare componenti non omologati, pena importanti sanzioni pecuniarie e sequestro dei materiali.
Chi circola con pneumatici non omologati è passibili di sanzioni, come pure del ritiro della carta di circolazione, che comporta l’impossibilità di circolare.
L’assicurazione può contestare la liquidazione del sinistro in caso di incidente.
Pneumatici Sotto Controllo 2

Come Leggere Una Gomma

Cosa dice la legge?
 
D’inverno la strada è meno sicura perché spesso bagnata, brinata, ghiacciata o innevata, quindi il livello di aderenza dei pneumatici al fondo stradale è inferiore. Per aumentare la sicurezza della circolazione stradale nel periodo invernale, il Codice della Strada consente agli Enti proprietari ed ai Gestori delle strade di: “prescrivere che i veicoli siano muniti ovvero abbiano a bordo mezzi antisdrucciolevoli o pneumatici invernali idonei alla marcia su neve o su ghiaccio”.
 
Il cambio del termine “pneumatici invernali” al posto di “pneumatici da neve” testimonia che si tratta di prodotti che offrono migliori prestazioni durante la stagione fredda, non solo in caso di neve.
 
Il Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, con circolare prot. 1049 del 17 gennaio 2014, ha chiarito che per “impiego stagionale” dei pneumatici invernali si intende dal 15/11 al 15/4, durante il quale può vigere l’obbligo del montaggio di pneumatici invernali (M+S) o catene a bordo.
 
Regola generale: su un veicolo devono essere montati pneumatici con le caratteristiche indicate nella carta di circolazione (pneumatici di serie).
 
Deroga: in inverno possono essere montati pneumatici M+S con codice di velocità più basso, ma non inferiore a “Q” (160 km/h).
I veicoli così equipaggiati devono essere muniti di una targhetta monitoria ben visibile al conducente, che indichi la velocità massima consentita per i pneumatici montati.
Chi utilizza pneumatici invernali non di serie, gode di un periodo aggiuntivo di un mese prima ed un mese dopo la vigenza delle Ordinanze per le operazioni di montaggio/smontaggio.
La deroga si applica soltanto ai pneumatici invernali, impiegati per i veicoli di categoria M1 (autovetture), N1 (furgoni fino a 3.5 ton) e O1 (rimorchi fino a 0.75 ton) nel periodo compreso tra il 15/10 ed il 15/5 (vedi circ. 104/95).
CARATTERISTICHE E PRESCRIZIONI DELLE ORDINANZE INVERNALI
  1. I proprietari o gestori delle strade possono emanare Ordinanze purché in conformità alla Direttiva del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti del 16 gennaio 2013.
  2. In generale il periodo di vigenza è compreso tra il 15 novembre e il 15 aprile, salvo casi specifici.
  3. Le ordinanze si applicano fuori dai centri abitati. I Comuni possono adottare nei centri abitati gli stessi provvedimenti di pari contenuto.
  4. I cartelli segnaletici stradali riguardanti le Ordinanze devono essere conformi.
  5. Le Ordinanze si applicano ai veicoli a motore, esclusi i ciclomotori a due ruote ed i motocicli che non possono circolare in caso di neve o ghiaccio sulla strada e/o di fenomeni nevosi in atto.
  6. I pneumatici invernali devono essere omologati e se ne raccomanda l’installazione su tutte le ruote